Roberto PEPINO     I MIEI LIBRI                   visita la mia galleria virtuale in  

 

   home

   biografia

   articoli e recensioni

   esposizioni

   premi

   i miei libri

   strade immaginarie

   strade e paesaggi reali

   donne sole

   interni

   riproduzioni

   interpretazioni

   composizioni

   opere varie

   opere disponibili

   link

 

          

 

Quella sera d'agosto in cattedrale

In quei meravigliosi anni ’60, come viene definito da sempre quel magico decennio del secolo scorso, accompagnati dalla colonna sonora delle canzoni che avevano dato una svolta al panorama musicale di quel periodo, si sviluppano gli eventi che porteranno due giovani di estrazione sociale diversa a percorrere strade parallele, ma destinate in qualche modo a incrociarsi.
Lino, ingegnere, di famiglia borghese, viene strappato dalla Sicilia, la sua terra d’origine, in seguito a una misteriosa tragedia familiare avvenuta nel 1945, quando aveva solo dieci anni di età. Sua madre, per proteggerlo, lo affida agli zii, emigrati a Torino molti anni prima , che lo allevano come fosse figlio loro.
Enrico è invece un ‘ragazzo di campagna’ che, da un paesino della provincia di Cuneo, si trasferisce nel capoluogo piemontese per frequentare gli studi universitari.
Lino ed Enrico non avranno mai l’opportunità di incontrarsi. Si potrà però dire la stessa cosa per i loro destini?
Questo romanzo racconta le vicende dei due ragazzi e dei loro amici dal 1960 fino al 2008 quando, ormai settantenni, arrivano a stilare i consuntivi delle loro esistenze.
I complessi musicali degli anni ’60, la contestazione giovanile, gli anni di piombo e, non per ultimi, gli amori struggenti, fanno da eco a inaspettate tragedie e colpi di scena.
Un grande ed appassionante romanzo in cui si riconosceranno tutti coloro i quali avevano diciotto anni negli Anni Sessanta.
 

CARATTERISTICHE

Il mio romanzo  è stato gentilmente  pubblicato da  SIMONELLI EDITORE srl  rendendolo disponibile al lettore come Ebook in versione Pdf e come  Ebook in versione ePub.

La versione in Pdf  ha un numero molto alto di pagine perché è stato reimpaginato con una dimensione pagina che lo rende immediatamente leggibile senza ricorrere ad ingrandimenti su tutti i vari eBookReader in commercio che hanno uno schermo piccolo da sei pollici.

L'ePub è invece la versione che potrà essere letta su qualunque apparecchio di lettura compresi l'Iphone e l'iPad. Per leggerlo sul computer occorre scaricare gratuitamente ed installare, utilizzando il link nella home page di eBooksItalia, Adobe Digital Editions.

SE SEI INTERESSATO AL MIO LIBRO CLICCA SULLA COPERTINA

----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

L'uomo con la borsa di cuoio

A metà degli Anni Settanta alcuni paesi che si affacciano sul lago di Garda assumono il ruolo di teatro privilegiato per le folli gesta di un assassino seriale che uccide spietatamente le proprie vittime con lo scopo di balzare all’onore delle cronache e appropriarsi di quella visibilità che ritiene non avere mai avuto nella vita. 
L’uomo, definito dalla stampa come il 'Killer del puzzle', perché al termine di ogni assassinio abbandona sul corpo delle vittime l’elemento di un puzzle della Walt Disney, per veder riconosciuta la superiorità dalla sua mente decide di sfidare e ridicolizzare le forze dell’ordine.
Antonio Lo Presti, commissario del distretto "Brescia Sud" di quell’omonima città, è l’uomo che il 'Killer del puzzle' sceglie come mandatario del memoriale che aggiorna in itinere e che, nelle sue intenzioni, consegnerà al funzionario dello Stato solo al termine del suo operato.
Antonio Lo Presti è un commissario fuori dalle righe e ben lontano dallo stereotipo del commissario tutto d’un pezzo che puntualmente anima i romanzi e le fiction televisive. L’uomo, che in gioventù aveva l’aspetto ed il fisico di un attore del cinema, a soli quarant’anni d’età si ritrova a superare il quintale di stazza e a rimpiangere la fluente chioma nera e imbrillantinata di un tempo, ormai ridotta a qualcosa di meno di un nido di merli abbandonato. 
Riuscirà il commissario bresciano ad interrompere la catena di omicidi pianificati dal 'Killer del puzzle'?
Antonio Lo Presti è uno dei personaggi principali di «QUELLA SERA D’AGOSTO IN CATTEDRALE», romanzo già pubblicato da Simonelli Editore in eBook (disponibile su eBooksItalia), dove l’attuale commissario, era allora un giovane poliziotto.

CARATTERISTICHE

Il mio romanzo  è stato pubblicato da  SIMONELLI EDITORE srl  rendendolo disponibile al lettore come Ebook in versione Pdf e come  Ebook in versione ePub.

La versione in Pdf  ha un numero molto alto di pagine perché è stato reimpaginato con una dimensione pagina che lo rende immediatamente leggibile senza ricorrere ad ingrandimenti su tutti i vari eBookReader in commercio che hanno uno schermo piccolo da sei pollici.

L'ePub è invece la versione che potrà essere letta su qualunque apparecchio di lettura compresi l'Iphone e l'iPad. Per leggerlo sul computer occorre scaricare gratuitamente ed installare, utilizzando il link nella home page di eBooksItalia, Adobe Digital Editions.

SE SEI INTERESSATO AL MIO LIBRO CLICCA SULLA COPERTINA

----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

I quattro lati del cerchio

Il 21 marzo 1966, il corpo esanime di Rinaldo Zanini, giovane insegnante di Storia dell’Arte e figlio del noto imprenditore edile Tullio Zanini della “Edil Garda s.r.l”, viene rinvenuto adagiato sui sedili della propria vettura, parcheggiata lungo un viale sotto la pioggia battente di una Brescia incolonnata all’ora del rientro. Antonio Lo Presti, ispettore capo della questura di Sorrento, dopo svariate richieste di trasferimento al Nord, ottiene il suo scopo e prende servizio al distretto “Brescia Sud” dell’omonima città lombarda. Prima ancora di potersi ambientare e familiarizzare con i colleghi e con la nuova realtà urbana, si trova coinvolto come responsabile delle indagini del delicato caso Zanini. Caso che fin dall’inizio non si presenta di facile soluzione. Antonio Lo Presti è un commissario fuori dalle righe e ben lontano dallo stereotipo del poliziotto tutto d’un pezzo che puntualmente anima i romanzi e le fiction televisive. L’uomo, che in gioventù aveva l’aspetto ed il fisico di un attore del cinema, a soli trent’anni d’età si ritrova, decisamente in sovrappeso, a rimpiangere la fluente chioma nera e imbrillantinata di un tempo.

CARATTERISTICHE

Non pubblicato e scaricabile gratuitamente

----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

I segreti della stazione di Saint Pierre

Vincitore del premio letterario "E' successo a Saint Pierre"

Dicembre 2011

Una  suora di clausura ottiene un permesso di tre giorni per presenziare al funerale dell’anziana madre. Dopo quarantatre anni Anna Maria, al secolo suor Guglielmina, si ritrova a Saint Pierre, paese di origine della famiglia materna. Quei luoghi le riportano alla mente i ricordi di uno struggente e profondo amore giovanile. L’entrata in possesso di una vecchia lettera della madre, che svela a morte avvenuta un inimmaginabile segreto, completa l’insieme delle emozioni che la religiosa rivive, in voluta solitudine, su una panchina della stazione di Saint Pierre, in attesa che arrivi il treno per Aosta.

CARATTERISTICHE

Non pubblicato e scaricabile gratuitamente

----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Il profumo dei tigli e del rosmarino selvatico

Vincitore del premio letterario "E' successo a Saint Pierre"

Giugno 2013

Il piccolo Didier, all’età di cinque anni lascia la vecchia casa in Val di Rhêmes per trasferirsi con la madre e lo zio a Saint Pierre. Lui, che trascorre la sua prima infanzia isolato in una baita di quella valle, non riesce a superare l’angoscia che gli procurano le abbondanti e interminabili nevicate di quei lunghi inverni con cui non ha armi per difendersi. L’arrivo a Saint Pierre, ridente paese collinare, cambia radicalmente la sua vita e cancella le angosce del suo passato. Gli amici, la scuola, i meravigliosi colori che la natura gli offre e, soprattutto, il castello che si erge maestoso a pochi passi dalla sua nuova abitazione, fanno di lui una persona veramente appagata. Gli odiati inverni della Val di Rhêmes, che sembrano solo più un ricordo del passato, si ripresentano con puntualità nel 1943. Didier, poco più che ventenne, dopo l’entrata in guerra dell’Italia, viene arruolato nel battaglione sciatori Monte Cervino e spedito in Russia, a fianco delle truppe germaniche e ungheresi, per combattere contro l’esercito sovietico.

CARATTERISTICHE

Non pubblicato e scaricabile gratuitamente

----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 e

500 pagine A5 nella versione dattiloscrita

per info Clicca sulla copertina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

v298 pagine A5 nella versione dattiloscrita

per info Clicca sulla copertina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

v298 pagine A5 nella versione dattiloscrita

Clicca sulla copertina per scaricare

 

 

 

 

 

16 pagine A5 nella versione dattiloscrita

Clicca sulla copertina per scaricare

 

 

 

16 pagine A5 nella versione dattiloscrita

Clicca sulla copertina per scaricare